EDISON-FORD – IL PRIMO VEICOLO ELETRICO DELLA STORIA DELL’AUTO

L’incredibile progetto di Ford e Edison

29 aprile 2022

HEDISON FORD IL PRIMO VEICOLO ELETRICO DELLA STORIA DELL’AUTO Copertina News

Non è un segreto che Ford vanti una vasta offerta di veicoli elettrici, dagli ibridi plug-in tra cui i Kuga, Explorer e Transit PHEV ai veicoli completamente elettrici come la nuova Mustang Mach-E, tuttavia in pochi conoscono la storia del primo veicolo elettrico di Ford.

Secondo voi quando è stato costruito? Vent'anni fa? Trenta, forse?
Ecco un indizio, recuperato e gentilmente concesso dal New York Times...
 
"Entro un anno, spero che cominceremo a produrre un'automobile elettrica.
Non mi piace parlarne con un anno di anticipo, ma sono disposto a svelare qualche dettaglio dei miei progetti. Il punto è che da qualche anno a questa parte io e il signor Edison siamo al lavoro su un'automobile elettrica, pensata per essere economica e pratica.
Sono stati costruiti dei prototipi a scopi sperimentali e, ora che la strada verso il successo sembra spianata, siamo soddisfatti.
Il problema finora è stato come costruire un accumulatore dal peso leggero in grado di operare su lunghe distanze senza bisogno di ricarica. È da un po' che il signor Edison sta testando una batteria simile".
Henry Ford, “The New York Times”, 11 gennaio 1914.
 
Proprio così, la prima auto elettrica Ford – la cosiddetta Edison-Ford – è stata costruita nel 1914 da niente meno che Henry Ford e Thomas Edison, i quali non si limitavano ad essere colleghi, come vi abbiamo anticipato in un precedente articolo erano anche amici.
 
Gli studi della coppia Edison-Ford, iniziarono a breve distanza dalla fondazione della Ford Motor Company nel 1903, quando fu messa in produzione la famosa Model T.

La coppia sperimentò varie soluzioni, il primo prototipo elettrico (1913), costruito insieme all’ingegnere Fred Allison, presentava lo sterzo a barra, molte batterie e un motore elettrico.

Il secondo prototipo elettrico, denominato Edison-Ford come il primo, venne prodotto nel 1914 usando le sospensioni, il volante, il telaio, l'asse anteriore e l'asse posteriore con trasmissione a vite senza fine della Ford Model T. Rispetto al primo prototipo il motore venne spostato sulla parte anteriore del veicolo insieme ad un pacco di batterie supplementari.


La notizia della creazione della Edison-Ford si sparse sui giornali di tutto il mondo, ancora prima della ufficialità da parte della Ford Motor Company, con Ernest Liebold, allora segretario di Ford, che cercò di limitare e contenere le informazioni.

Per chiarire la vicenda, Henry Ford rilascio un intervista al giornale Automobile Topics nel maggio 1914, che così recitava:
 "Il signor Henry Ford sta pianificando gli strumenti, i macchinari speciali, gli stabilimenti e
l'apparecchiatura necessari per la produzione di questa nuova auto elettrica.
Si tratta di un lavoro così lungo e particolare che al momento è impossibile stabilire
una data di lancio sul mercato. Ma il signor Ford sta lavorando senza sosta ai dettagli e sa cosa fa,
quindi non ci vorrà molto.
Ritengo che alla fine il motore elettrico sarà utilizzato universalmente per l'autotrasporto
in tutte le grandi città, e che l'automobile elettrica in futuro diventerà il mezzo di trasporto
per le famiglie. Tutto l'autotrasporto passerà all'elettricità.
Sono convinto che tra non molto tutto l'autotrasporto a New York sarà elettrico".
 
Nel frattempo, Ford Motor company, acquisto uno stabilimento per la generazione di corrente elettrica nelle cascate del Niagara,  un'area fabbricabile a Detroit dove produrre in massa la Edison-Ford e 100.000 batterie investendo l’equivalente di 31 milioni di dollari (circa 26 milioni di euro)
Dopodiché... non si seppe più nulla, proprio quando tutto cominciava a prendere il via, le notizie cessarono e non uscirono più novità sulla macchina. Circolarono vari pettegolezzi sull’ipotetica fine: c'era chi attribuiva la scomparsa dell'auto a un incendio nell'officina di Edison, chi invece a idee contrastanti sulle batterie. In molti ipotizzarono che c'entrassero i cartelli del petrolio.
Da quel momento il progetto fu interrotto e l'auto non venne mai lanciata.


Più di un secolo dopo, Ford ha lanciato sul mercato il suo primo veicolo completamente elettrico: la Mustang Mach-E, dotata di una batteria agli ioni di litio all'avanguardia e fino a 610 chilometri di autonomia.
Un misto di prestazioni sensazionali e autonomia incredibile, Ford Mustang Mach-E è il tipo di veicolo elettrico che Henry Ford avrebbe potuto sognare.

Inoltre, per continuare il progetto e raggiungere l’obbiettivo di Henry Ford, l’Ovale Blu  ha recentemente investito altri 9,3 miliardi di euro, con l’obiettivo di aggiungere entro il 2023 altri 14 veicoli elettrici alla gamma europea.


Condividi

Richiedi informazioni

LA TUA RICHIESTA

La Ford Italia S.p.A. tratterà i tuoi dati personali riportati di seguito per dar corso alla tua richiesta. I tuoi dati potranno essere condivisi con il FordPartner per consentirci di evadere la tua richiesta. Per maggiori informazioni sul trattamento dei tuoi dati, l'eventuale trasferimento all'estero nonchè sui tuoi diritti, si prega di consultare l'Informativa Privacy della Ford.

Letta l’Informativa Privacy che ti preghiamo di leggere, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali per finalità di marketing tramite e-mail, posta, sms e telefono fisso/mobile con o senza operatore.